Camminatoio da giardino fai da te

Oggi vorrei condividere con voi una mia realizzazione, fatta all’interno del giardino di casa! Si tratta di un camminatoio con pietre e ciottoli, creato per tenere l’area dell’ingresso pulita!

L’idea mi è venuta in mente poiché volevo dare un tocco più moderno all’area dell’ingresso, rendendola comoda da calpestare, senza sporco e terra. Infatti in precedenza avevamo creato, con le stesse pietre grigie in foto (acquistate presso il negozio OBI), un “camminatoio verde”, seminando in quel pezzetto di giardino laterale la Dichondra (un’erba che forma un tappeto basso e non serve tagliarla). Purtroppo, essendo questa un’area di frequente passaggio, la Dichondra non ha resistito al calpestio, in alcuni punti moriva lasciando il terreno scoperto…potete immaginare cosa succedeva soprattutto nei giorni piovosi…fango ovunque!

Quando poi ho iniziato a realizzare il mini-laghetto (di cui ho parlato negli articoli precedenti), ho acquistato questi ciottoli bianchi da mettervi sul fondo e sui vasi come decorazione, così dato l’impatto estetico che hanno, ho deciso utilizzarli anche per la zona d’ingresso alla casa!

Devo dire che ad oggi, trascorsa circa una settimana da quando ho terminato il lavoro (fatto in più volte), sono rimasta davvero soddisfatta: il camminatoio è comodo, molto decorativo, lascia tutta la zona pulita (se si sporcano i sassi basta sciacquare con il tubo da giardino) ed il colore bianco dà l’illusione che la zona sia più grande, attirando molta luce!

Il vialetto di giorno (andrà aggiunto ancora qualche sasso per livellare il tutto)

La zona d’ingresso al momento è molto stretta e irregolare; questa era la soluzione ideale ed economica in attesa di una futura ristrutturazione dell’abitazione.

Ecco come è stato realizzato, se volete cimentarvi anche voi nella realizzazione fai-da-te!

Innanzitutto vi faccio un elenco dei materiali occorrenti e delle quantità da me usate:

  • pietre per camminatoio
  • ciottoli bianchi, misure 7/15 mm dal peso di 20kg l’uno; a me sono serviti 6 sacchi – li ho acquistati presso il negozio OBI e costano 7,99€ l’uno
  • sabbia fine di fiume, 1 sacco (negozio OBI)
  • tessuto per pacciamatura
  • terriccio fresco, se c’è bisogno di aggiungerlo per livellare il terreno
  • cazzuola da muratore e guanti
  • rastrello piatto (o un rastrello con denti stretti va comunque bene), per livellare il terreno e spargere i ciottoli (io li ho stesi con le mani essendo piccolo lo spazio)

Ho iniziato rimuovendo tutto ciò che c’era in precedenza nell’area (erba e pietre) e zappando il terreno per muovere la terra e rinfrescarla. Dopodiché ho rimosso le zolle troppo dure, ho aggiunto nuovo terriccio fresco misto a sabbia ed ho livellato tutto con un rastrello piatto (vedi foto)

Una volta livellata la terra ho steso il telo per pacciamatura, per non sporcare durante il lavoro, dato che questo è stato fatto in più riprese e nel frattempo dovevamo continuare a passare nella zona. DOPO ho posizionato le pietre sopra al tessuto (per un’area più grande consiglio invece di stendere il telo DOPO aver posizionato le pietre).

Dopo questo passaggio ho ritagliato il tessuto intorno al perimetro di ogni pietra, rimosso la parte di tessuto sottostante ed aggiunto della sabbia di fiume (acquistata insieme ai ciottoli presso il negozio OBI); la sabbia serve per stabilizzare le pietre, sopratutto per quelle acquistate da me che sono di forma irregolare e non piatte.

Per stabilizzare meglio le pietre consiglio di salirci sopra per provarle ed aggiungere sabbia lungo tutti i bordi in caso si muovessero ancora…fino a che non riuscite a farle stare immobili, perché altrimenti, ve lo dico per esperienza, c’è il rischio di inciampare camminandoci e farsi male!

Diciamo che è più un lavoro da muratore che di giardinaggio… anche abbastanza faticoso! Armatevi di tanta pazienza…e attenti a non fare sforzi improvvisi per il mal di schiena e altri dolori! Le pietre e i sacchi pesano molto e quando se ne sollevano molti ripetutamente la sera si sente! Vi garantisco che è peggio di una seduta in palestra facendo gli squat! A meno che non siate già allenati, ovvio!

Una volta fatte le operazioni dette sopra e posizionate stabilmente tutte le pietre, ho infine steso i ciottoli (date anche una spazzata alla sabbia prima)!

A lavoro finito la soddisfazione è grande e sopratutto chi è amante dell’ordine e della pulizia può capirmi!!

Anche dei nostri amici hanno preso spunto da questa realizzazione per creare una zona di relax con lettini prendisole e piante all’interno del loro giardino, utilizzando i ciottoli bianchi che creano uno stile moderno e di design. Magari pubblicherò un articolo anche di questo progetto a cui ho contribuito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...