Coltivare in casa la curcuma

Oggi parlerò della coltivazione della curcuma in vaso partendo dal rizoma (radice) ad uso alimentare, reperibile in qualunque supermercato. La curcuma, di origine asiatica e molto usata in cucina, è anche una pianta bellissima che regala infiorescenze dal colore fucsia, molto bella da coltivare in appartamento!

La pianta oggi si può trovare anche in alcuni vivai e garden center oppure alle fiere di giardinaggio ed è più facilmente reperibile dalla primavera all’estate. Io invece, da brava gardener, ho sperimentato da sola la coltivazione di questa pianta partendo dalla radice acquistata al supermercato. L’esperimento è iniziato dalla fine dell’estate 2018 ed è ancora in corso… Beh i tempi sono un po’ lunghi ma se riesce dà davvero grandi soddisfazioni.

Ma non preoccupatevi potete riuscirci tutti! Le tempistiche sono state più lunghe nel mio caso poiché ho piantato i rizomi nel periodo in cui la pianta in natura si avvia verso il riposo vegetativo, per poi riprendere la vegetazione nel periodo primaverile, verso aprile. Con l’arrivo dell’autunno infatti la curcuma, essendo una pianta rizomatosa, si spoglia completamente; apparentemente vi sembrerà morta ma non buttatela assolutamente (e questo vale sia per la pianta acquistata che per quella nata dalle radici piantate da noi)! La pianta è appunto in riposo vegetativo, cioè in una fase di dormienza, che in natura avviene per superare le condizioni più avverse dell’inverno (asiatico – che ovviamente non è rigido come il nostro). Le radici rimangono vive coperte dal terreno per poi germogliare nuovamente con l’arrivo della primavera e con l’innalzamento delle temperature, quando si vedranno spuntare nuovamente le foglie. Quando la vegetazione (le foglie) ingiallisce e poi secca basterà tirare leggermente con le dita le foglie secche, che si staccheranno da sole. Bisogna poi interrompere le innaffiature, pena il marciume dei rizomi e riprenderle non appena si vedono spuntare le prime foglie in primavera. Inoltre in inverno è necessario tenere il vaso (che sarà solo pieno di terreno e radici) a temperature non inferiori ai 15°C, quindi va tenuto in appartamento (o in una veranda o serra riscaldate). In estate si può tenere sia in appartamento che all’esterno ma con delle accortezze: in appartamento occorre garantire alla pianta molta luce, ma non va posta davanti a finestre da cui entrano i raggi del sole diretti poiché la brucerebbero con “l’effetto lente” (va invece bene se fra il vetro e la finestra c’è una tenda che filtra i raggi solari); anche all’aperto la pianta va tenuta al riparo dai raggi diretti del sole, quindi va posta in una zona ombreggiata del giardino o del terrazzo.

Ecco come è andato il mio esperimento

Come ho già detto ho messo le radici in un vaso abbastanza capiente (perché la pianta cresce in altezza), del diametro di 20 cm e con altezza di 20 cm, in plastica.

Le radici acquistate avevano già degli accenni di germogli, quindi dopo poche settimane dalla messa a dimora nel vaso, sono già spuntate le prime foglie. Essendo fine estate, ho tenuto il vaso all’aperto in giardino. L’ho riempito con un normale terriccio universale, mischiato ad un po’ di sabbia (si può acquistare nei garden center, viene venduta in sacchi ed è chiamata “sabbia di fiume” ) ed ho posto sul fondo del vaso due dita di Argilla espansa (si tratta di un materiale detto “inerte”, che serve per drenare l’acqua ed evitare i ristagni idrici).

I rizomi vanno adagiati sul fondo del vaso (sopra allo strato di Argilla, dopo aver aggiunto 4 o 5 centimetri di terriccio), vanno stesi in orizzontale con i germogli rivolti verso l’alto. Poi vanno coperti con il terriccio fino a riempire il vaso.

Rizoma di curcuma

La posizione in cui ho interrato il rizoma
Viene adagiato sul fondo e poi ricoperto di terriccio (in questa foto ho aggiunto proprio oggi un altro rizoma che avevo in dispensa)

Dopo circa sole 2 o 3 settimane ho già visto spuntare le prime foglie, che inizialmente escono dalla terra in forma arrotolata per poi allungarsi con i fusti ed aprirsi.

Dopo circa un paio di mesi la pianta era già cresciuta ma non ha fatto nessun fiore.

Foto del mio profilo Instagram

Quindi con l’abbassamento delle temperature autunnali ho spostato la pianta in casa, nella mia veranda. Come si vede dalle foto le foglie hanno iniziato ad ingiallire molto presto per l’arrivo imminente del periodo di riposo vegetativo.

Quando in inverno le foglie erano completamente secche le ho staccate (non toglietele prima poiché finché sono verdi fanno la fotosintesi per apportare nutrimento ai rizomi) ed il vaso è rimasto in veranda con alcune foglie (stranamente). A causa delle poche foglie rimaste ho continuato a somministrare poca acqua per tutto l’inverno.
La pianta in questo momento si presenta così:

Per la curiosità di vedere come stavano le radici ho rimosso il terriccio e le ho estratte. Ah dimenticavo, l’inverno è anche il periodo in cui si possono estrarre le radici per consumarle a tavola poiché durante la bella stagione si moltiplicano!

Ecco cosa ho trovato dissotterrando le radici
Nuovi bulbilli
Nuovi bulbilli
Vecchio rizoma

Per mia sorpresa, perché non lo sapevo, i rizomi originari si sono prosciugati e seccati, quindi li ho tolti e buttati per evitare marciumi e muffe. Nel terreno si sono invece sviluppati dei gruppi di bulbi, alcuni con le foglie attaccate, altri senza. Credo che questi bulbi saranno i nuovi rizomi, diventando via via più grandi.

Quindi aspetto la ripresa vegetativa dato che la primavera è alle porte, anzi nella mia veranda è già iniziata la primavera 🌸 e spero in una bella fioritura!! Restate aggiornati sul mio profilo Instagram per le foto!!

A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...